C’ERA UNA VOLTA STUDIO UNO, il varietà più famoso degli Anni ’60

C’era una volta Studio Uno è la nuova fiction di due puntate che andrà in onda su Rai 1 questa sera,13 febbraio e domani sera, 14 febbraio 2017.

C’era una volta Studio Uno racconterà il dietro le quinte e la nascita del noto varietà andato in onda negli anni ’60.

A suo tempo, il programma fu a dir poco rivoluzionario, un varietà che cambiò la storia della televisione italiana.

Fu proprio in quel programma che nacquero famosi cantanti, in primis Mina, Rita Pavone, le gemelle Kessler, Don Lurio e tanti altri ancora, come Sandra Milo che esordì nel 1966.

C’era una volta Studio Uno è una fiction che vuole raccontare a chi non lo ha vissuto, cosa c’era dietro Studio Uno, sia dal punto di vista televisivo sia da quello sociologico.

La fiction è uno spaccato della società degli  anni ’60,  nel periodo delle prime lotte per l’emancipazione femminile, tema più importante di questa fiction, con le tre protagoniste che vogliono migliorare la propria vita e loro stesse con la forza di volontà e la determinazione.

A fare da filo conduttore nella vita delle tre donne principali, Giorgia, Rita ed Elena, la cantante per eccellenza di quei tempi, Mina.

 

Vediamo meglio la trama delle due puntate di C’ERA UNA VOLTA STUDIO UNO

Roma, 1961

Mentre tutta Italia sente per la prima volta le note di 24.000 baci e de Le mille bolle blu, Giorgia, Rita e Elena, cercano il modo per cambiare il loro futuro.

Giulia, 25 anni, è orfana e vive con i suoi zii. Sognatrice ma insicura, si sta per sposare con Andrea, un giovane ingegnere.

Rita, 23 anni vivace, figlia di una sarta e un portiere, sogna di diventare una cantante come Mina, il suo mito, ma nasconde un segreto: Luigino, un anno e grandi occhioni nocciola.

Elena, 25 anni, è una splendida ballerina, fidanzata con un ragazzo dell’alta borghesia. Il suo obiettivo è diventare una stella, anche grazie alla sua bellezza.

Tutte e tre si ritrovano in RAI: Giulia entra nel servizio opinioni, Rita come sarta ed Elena come ballerina nel corpo di ballo.

Insieme a loro, in RAI arriverà anche Lorenzo, Renato e Stefano.

Il primo, giovane scavezzacollo, lavorerà come programmista del nuovo varietà del sabato sera di Antonello Falqui e Guido Sacerdote, e farà girare la testa a Giulia. Il secondo, Renato, macchinista, si innamorerà subito di Rita e Stefano, direttore del corpo di ballo, si dovrà scontrare con Elena.

Così, attraverso le vicende sentimentali e lavorative delle ragazze, assisteremo alla nascita di Studio Uno, il varietà per eccellenza degli anni ‘60, che consacrò una delle più grandi cantanti del Bel Paese, Mina.

Un percorso di crescita per Giulia, Rita ed Elena, alla scoperta di sè stesse, delle proprie risorse e dei propri sogni nell’Italia del “boom economico” e in una RAI che si apriva all’innovazione e di cui Studio Uno è stato l’icona.

Nel cast Alessandra Mastronardi, Domenico Diele, Giusy Buscemi, Andrea Bosca, Diana Del Bufalo, Gianmarco Saurino, Giampaolo Morelli, Edoardo Pesce, Enrico Ianniello, Antonello Fassar.

Per la regia di Riccardo Donna.

Elena, Giorgio e Rita